• Home
  • Noda Studio tra i vincitori della sesta edizione del Premio Internazionale Le Fonti

Noda Studio tra i vincitori della sesta edizione del Premio Internazionale Le Fonti

noda_studio.png

Nella sede di Borsa Italiana, Le Fonti Awards 2016 sceglie Noda Studio come Studio Professionale dell’Anno per la Fiscalità nella Proprietà Intellettuale.

 

Per i risultati ottenuti e per l’ampia attività di divulgazione relativa alla tutela di marchi e brevetti, Noda Studio è stato insignito del Premio Internazionale Le Fonti nella categoria Studio Professionale dell’Anno per la Fiscalità nella Proprietà Intellettuale.
Il riconoscimento, patrocinato dalla Commissione Europea, è arrivato giovedì 9 giugno nella splendida cornice di Palazzo Mezzanotte a Milano. Noda Studio, partner italiano di Andersen Global, insieme ad imprese, banche, assicurazioni e altre realtà di levatura internazionale, è stato scelto per rappresentare l’eccellenza italiana in materia di fiscalità nell’ambito della Proprietà Intellettuale.
Nella motivazione per il riconoscimento a Noda Studio si legge: “Per essere un’eccellenza in materia tributaria dinamica e dalla vocazione internazionale grazie all’appartenenza ad Andersen Global. Per il costante supporto a grandi gruppi e start up per la valorizzazione, anche in termini fiscali, del proprio patrimonio immateriale”. Alla cerimonia di premiazione presso la sede di Borsa Italiana è intervenuto a ritirare Le Fonti Awards Giampaolo Dassi, managing partner Noda Studio.
 
“Il Premio Le Fonti – commenta Dassi, consulente aziendale esperto in valutazioni d’azienda e bilanci consolidati, che opera prevalentemente nelle sedi di Milano e Monza – arriva dopo un anno e mezzo dalla nascita di Noda Studio che è stata per noi soci una scommessa: unire più studi in una sola realtà professionale che, sotto un unico nome nuovo portasse avanti le diverse esperienze e tradizioni professionali, senza perdere le peculiarità proprie di ognuno ma unendo le forze per offrire alla clientela competenze sempre più specifiche e variegate”. In quest’ottica, la tematica della Proprietà Intellettuale che ha portato a Le Fonti Awards di ieri, è una delle specializzazioni sviluppate dallo studio, sia in ambito fiscale che legale. Già lo scorso giugno Noda Studio ha organizzato un convegno sulla Patent Box a Roma, in cui è stato relatore anche Enrico Zanetti, viceministro al Ministero dell’Economia e delle Finanze. “Il premio – aggiunge Andrea De Vecchi, amministratore delegato Noda Studio – conferma il valore dei nostri professionisti e la collaborazione con i clienti”.
 
I criteri-guida per l’attribuzione del Le Fonti Awards sono i risultati di business, lo sviluppo strategico, l’internazionalizzazione, la leadership e l’innovazione di settore, la qualità del servizio, l’attenzione al cliente. L’individuazione delle eccellenze avviene analizzando rendimenti, operazioni e altri fatti idonei ai fini della premiazione e relativi ad un arco temporale di 12 mesi. La base di partenza della selezione è la votazione della comunità di lettori – professionisti di settore, manager e imprese – del Gruppo Editrice Le Fonti (che pubblica la rivista World Excellence, il quotidiano online Finanza & Diritto e la rivista internazionale IAIR Review) che si esprime attraverso una survey online su ogni categoria di riferimento.

 

 foto1.JPG

foto2.JPG

Icono economia blanco
 

Informazione
Economica e Politica