• Home
  • N&CA: Trattamento fiscale degli omaggi

N&CA: Trattamento fiscale degli omaggi

nicolini.JPG

Riteniamo utile segnalare ,  in occasione delle imminenti festività, il trattamento fiscale in Italia degli omaggi a clienti e dipendenti delle aziende operanti sul territorio nazionale.

Per le aziende infatti i costi sostenuti per l’acquisto di beni da destinarsi ad omaggi e regalie a clienti sono fiscalmente deducibili in modo integrale se l’omaggio è di costo non superiore ai 50 Euro ; se invece il costo unitario supera tale limite,  la deducibilità fiscale ai fini delle imposte dirette avviene per scaglioni ed in percentuale in base al fatturato annuo dell’impresa:

- 1,5% ricavi fino ad un fatturato di 10 milioni di Euro

-  0,6% dei ricavi per imprese fino a 50 milioni di Euro di fatturato

-  0,4% dei ricavi per imprese con un fatturato superiore a 50 milioni di Euro.

Occorre segnale che il costo di Euro  50 del regalo è considerato nel suo complesso; infatti, qualora la confezione sia composta da più beni  (ad esempio: il cesto natalizio composto da diversi beni alimentari ) è considerato quale valore unico.

Ai fini IVA, la cessione di  omaggi natalizi  (non prodotti o commercializzati dall’impresa) è sempre al di fuori del campo di applicazione del tributo sia nel caso in cui il costo del bene non superi il valore di 50 Euro sia nel caso in cui non sia stata operata la detrazione IVA al momento dell’acquisto dei beni di valore superiore.

Infine nel caso in cui gli omaggi siano destinati esclusivamente ai dipendenti dell’impresa, l’IVA pagata in sede di acquisto è sempre indetraibile, conseguentemente poiché a monte non è stata detratta l’imposta la cessione gratuita è sempre fuori campo IVA art.2 c.4 legge IVA DPR n.633/1972.

Lo Studio rimane a disposizione per eventuali chiarimenti.

Studio Nicolini Commercialisti Associati

Goffredo Bonasi

Icono economia blanco
 

Informazione
Economica e Politica