• Home
  • Baker & McKenzie: La videosorveglianza sul luogo di lavoro

News Legali

Baker & McKenzie: La videosorveglianza sul luogo di lavoro

Baker-McKenzie.jpg

Cari Soci,

la legge italiana impone rigorosi limiti per i datori di lavoro nell'attività di vigilanza e di controllo sul luogo di lavoro nei confronti dei lavoratori.

Solo col rispetto rigoroso di tali regole il datore di lavoro può utilizzare le informazioni raccolte per tutti i fini connessi al rapporto di lavoro (ivi inclusi quelli disciplinari).

La norma di riferimento nel nostro ordinamento è costituita dall'art. 4 dello Statuto dei Lavoratori (legge 300/1970), che è stato recentemente modificato da uno dei decreti attuativi del Jobs Act (l'art. 23, comma 1, del d.lgs. 151/2015).

Nella nuova formulazione l'articolo 4 prevede quanto segue:

"Gli impianti audiovisivi e gli altri strumenti dai quali derivi anche la possibilità di controllo a distanza dell'attività dei lavoratori possono essere impiegati esclusivamente per esigenze organizzative e produttive, per la sicurezza del lavoro e per la tutela del patrimonio aziendale e possono essere installati previo accordo collettivo stipulato dalla rappresentanza sindacale unitaria o dalle rappresentanze sindacali aziendali.

In alternativa, nel caso di imprese con unità produttive ubicate in diverse province della stessa regione ovvero in più regioni, tale accordo può essere stipulato dalle associazioni sindacali comparativamente più rappresentative sul piano nazionale.

In mancanza di accordo gli impianti e gli strumenti di cui al periodo precedente possono essere installati previa autorizzazione della Direzione territoriale del lavoro o, in alternativa, nel caso di imprese con unità produttive dislocate negli ambiti di competenza di più Direzioni territoriali del lavoro, del Ministero del lavoro e delle politiche sociali".

Una recente nota n. 1241 del 1° giugno 2016 del Ministero del Lavoro ha chiarito alcune questioni - venute alla luce proprio dopo l’entrata in vigore delle modifiche apportate dall'ultima modifica normativa, dichiarando, in particolare, che nemmeno la semplice installazione di un impianto di videosorveglianza può avvenire prima, o in assenza, dello specifico accordo con le organizzazioni sindacali dei lavoratori o dell’autorizzazione rilasciata da parte della Direzione territoriale del lavoro competente.

La violazione dell’articolo 4, chiarisce il Ministero, infatti, non può escludersi laddove l'apparecchiatura solo installata, non sia ancora funzionante, o perché i lavoratori siano stati preavvertiti, o anche laddove il controllo sia discontinuo (perché, ad esempio, l’apparecchiatura è installata in locali dove i lavoratori possono recarvisi solo saltuariamente).

Quanto sopra fa sì che, qualora l’ispettore accerti una installazione priva del prescritto accordo o autorizzazione, dovrà emettere la prescrizione individuata dall’articolo 20 del D.Lgs. 758/1994 (altresì l'organo di vigilanza di vigilanza ha l'obbligo di riferire al pubblico ministero la notizia di reato inerente alla contravvenzione ai sensi dell'articolo 347 del codice di procedura penale).

Tuttavia, poiché l’ispettore è tenuto a definire un termine tecnico entro il quale il datore di lavoro è tenuto ad adempiere alle obbligazioni di cui all'art. 4, è possibile che prima della scadenza di detto termine il datore di lavoro sia riuscito a raggiungere l’accordo sindacale di cui sopra ovvero ad ottenere l’autorizzazione e, in questo caso, la prescrizione sarà considerata adempiuta e il datore di lavoro potrà estinguere la contravvenzione in sede amministrativa con il pagamento di una ammenda ridotta ad un quarto del massimo stabilito dalla legge (387 euro allo stato attuale).

 

Per ulteriori informazioni potete mettervi in contatto con 

avv. Uberto Percivalle

Partner, Milan

T +39 0276231 330

uberto.percivalle@bakermckenzie.com

 

avv. Sergio Antonelli

Senior Associate, Milan

T + 39 0276231 329

sergio.antonelli@bakermckenzie.com

 

dott.ssa Cristina Brevi

T + 39 02 76231 490

cristina.brevi@bakermckenzie.com

 

Icono economia blanco
 

Informazione
Economica e Politica